P

Pulire e sanificare l’armadio

La pulizia degli armadi deve essere effettuata periodicamente, per mantenerli profumati e in ordine. Durante i cambi di stagione possiamo approfittare per effettuare una pulizia profonda ed accurata, sia della parte interna che esterna, utilizzando rimedi efficaci e delicati.

Gli armadi sono aggrediti da più parti: dal nostro disordine, dalla scarsa pulizia, dagli insetti che si presentano, come killer, sotto le spoglie di tarme che distruggono stoffe e tessuti e dai tarli divoratori del legno.
A questo punto, per evitare sprechi – pensate soltanto al costo per rimettere a posto, ammesso che sia possibile, un cassetto colpito dai tarli, oppure pensate ai vestiti che accumuliamo senza mai usarli – è necessario un intervento diretto. Sotto due aspetti: il decluttering, che consente di svuotare gli armadi e la pulizia interna ed esterna di ante, cassetti, e spazi dove ci sono i nostri capi di abbigliamento o in generale i nostri oggetti.

I cambi di stagione sono il momento ideale per dedicarsi alla pulizia dell’armadio: una volta liberato da tutti gli indumenti, si potrà procedere alla pulizia interna, compresi ripiani e cassetti, per poi passare alla pulizia esterna, della parte superiore e delle ante. Potremmo così approfittare per eliminare anche gli abiti che non ci piacciono o che non indossiamo più: avremo così un armadio pulito, ordinato e più facile da sistemare, oltre che più profumato. Scopriamo come, utilizzando rimedi semplici e naturali.

Partiamo con la pulizia interna dell’armadio svuotandolo completamente, compresi i cassetti: se gli indumenti sono tanti procedete per settori, svuotando di volta in volta le ante, per non rischiare di accumulare troppi capi. Come prima cosa eliminate la polvere e i residui di stoffa o carta con un panno leggermente inumidito e poi procedete con la pulizia. Meglio utilizzare miscele naturali e non aggressive, senza danneggiare le superfici, che sarà possibile utilizzare su tutti i materiali. Evitate invece i prodotti chimici per pulire i mobili, anche perché potrebbero venire poi a contatto con gli indumenti che indossiamo. Preparate allora una soluzione realizzata con 250 ml di acqua calda, 2 cucchiai di sapone di Marsiglia a scaglie e 5 gocce di olio essenziale alla lavanda, o quello che preferite. Versate il sapone di Marsiglia nell’acqua e mescolate per farlo sciogliere, unite poi l’olio essenziale. Trasferite la miscela in uno spruzzino e vaporizzate su ante interne e ripiani partendo dall’alto: utilizzate un panno morbido ed eseguite movimenti circolari. Potete anche non risciacquare, l’importante è far asciugare bene prima di riporre gli indumenti.

Terminata la pulizia interna, è il momento di passare alla pulizia esterna dell’armadio. Cominciate sempre dall’alto: di solito la parte superiore è sempre la più complicata da raggiungere, quella in cui si accumula anche più sporco, soprattutto se si tratta di armadi molto alti che arrivano quasi al soffitto. Per evitare di spargere polvere, utilizzate da subito un panno umido e poi asciugate bene con un panno morbido e asciutto. In alternativa potete utilizzare un’aspirapolvere con braccio telescopico e passare in seguito un panno umido per eliminare i residui di polvere. Per le ante potete utilizzare la miscela di acqua e sapone di Marsiglia utilizzate per la parte interna. Se dovete pulire un armadio laccato, utilizzate solo acqua calda e un panno in microfibra ben strizzato per mantenere la superficie lucida e libera da graffi.

E se il tuo armadio non basta più e vuoi cambiarlo?

Ci pensa Chateau d’Ax! Con le sue numerose proposte, troverai la soluzione più adatta a te.

Vieni a scoprirli nei nostri negozi!

CategoriesSenza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *