Lorem

Arredare un soggiorno stretto e lungo: la guida

Arredare un soggiorno stretto e lungo potrebbe rivelarsi una delle sfide più difficili ma anche una delle più soddisfacenti. Perché? La sua forma potrebbe spingervi a posizionare tutti i mobili contro le pareti creando un corridoio e non facendo respirare l'intero ambiente. Ma se riuscite a mixare bene i mobili potrebbe rivelarsi un’ambiente accogliente come un qualsiasi altro salotto. Richiede un particolare sforzo nell'avere una visione d'insieme sulla disposizione dei mobili, segnatevi questi utili consigli!

Parola d'ordine: dinamismo

La chiave della dinamicità sta nel giocare in un sistema equilibrato di spazi pieni e spazi vuoti. Non riempite la stanza di mobili, lasciate qualche spazio vuoto per dare respiro a tutto l'arredamento. Optate per un tavolo e quattro sedie, al massimo scegliete sedie pieghevoli per tavolate più numerose. Evitate soluzioni che vi portino a fare lo slalom tra tavolino basso, sedie, pouf e divano. Prestate attenzione anche alle proporzioni dei vari arredi, creare dinamismo non significa necessariamente avere mobili di diverse misure.

La fondamentale divisione dello spazio

Per arredare un soggiorno stretto e lungo bisogna partire dalla divisione dello spazio che deve essere ben chiara dall’inizio. Le diverse opzioni corrispondono alle esigenze che avete nel vostro spazio; ad esempio nel vostro salotto potete creare:

  • un'area relax con il divano posizionato al centro del salotto così da creare una linea immaginaria di delimitazione con la zona pranzo.
  • una zona d'ingresso dove posizionare l’attaccapanni e qualora lo spazio lo consentisse potete aggiungere una madia come piano di appoggio. Un’altra opzione potrebbe essere una piccola scrivania può essere utile per le esigenze tecnologiche familiari.

Evitate di posizionare il divano e gli altri mobili lungo la stessa linea. Cercate di posizionarli in modo che diano dinamismo all’ambiente, che per sua natura tende ad essere percepito estremamente statico.

Via al posizionamento dei mobili

In primis bisogna decidere qual è il punto focale della stanza che di norma dovrebbe essere sulla parete più lunga. Nel caso in cui abbiate una parete attrezzata con televisione, collocatela sul muro più lungo in modo da avere abbastanza spazio in larghezza senza correre il rischio di creare un effetto claustrofobico. Il divano può essere posizionato direttamente di fronte alla parete attrezzata lasciando la giusta distanza per godersi un buon film. Non fate l'errore di posizionarlo in maniera perpendicolare o lateralmente: risulterà scomoda la visione. In alternativa, si può anche posizionare il divano in maniera perpendicolare rispetto alla parte attrezzata; questa soluzione è efficace sopratutto se si ha un secondo divano posizionato parallelamente alla parete, per costruire un piccolo angolo intimo. Un’altra soluzione potrebbe essere un divano angolare, perfetto per relax ed intimità, data la sua forma ad L: se questa è la vostra scelta vi consigliamo il modello Firenze; gli eleganti piedini lucidi e le sue particolari cuciture a vista testimoniano l’artigianalità e l'attenzione ai dettagli, facendosi portavoce di un design piacevolmente minimal, moderno e confortevole.

Con questi semplici ma utili consigli vi aspettiamo in negozio per aiutarvi nella scelta che possa rispondere alle esigenze del vostro salotto per comodità e bellezza.

Leggi anche

Chateau d'Ax logo
Chateau d'Ax logo

Chateau d'Ax logo
Storia

Made in Milano,
designed for the world

ChateauMag è un’idea di Chateau d’Ax, storica azienda nata nel cuore della Brianza nel 1948. La grande passione per il lavoro, l’artigianalità del mestiere, la sensibilità per la qualità e la cura nel servizio sono i valori che abbiamo sempre coltivato negli oltre 70 anni della nostra storia. Valori che diventano cultura, che ci rendono un’eccellenza italiana e che ci stimolano a creare prodotti sorprendenti, diffusi in oltre 80 Paesi nel mondo.

Iscriviti