Lorem

Consigli d'arredo: come posizionare i mobili

Entrare in una casa nuova è sempre elettrizzante e rappresenta un nuovo inizio, ma il momento della progettazione (e il successivo posizionamento dei mobili) può rivelarsi davvero delicato; se lo spazio a vostra disposizione non è ampio, arredare al centimetro, cercando di sfruttare al meglio la metratura a disposizione, sarà il vostro vero obiettivo. Armatevi dunque di metro, matita e planimetria!

Misure, misure e misure!

La scelta su come posizionare i mobili parte in primis sull'avere ben chiaro la posizione delle finestre e delle porte. Vi consigliamo di avere sempre a portata di mano la planimetria del vostro appartamento. Segnate l'ingombro di entrambi mettendo anche in conto lo spazio che andranno ad occupare una volta aperti. Ad esempio non andrete a posizionare un divano sotto ad una finestra, in quanto potreste trovarvi in difficoltà nel momento dell’apertura e dare fastidio a chi è comodamente seduto. Un consiglio utile per rendersi conto di qual è lo spazio che andranno ad occupare i mobili è quello di segnare direttamente per terra il loro perimetro con del nastro adesivo: vi accorgerete di alcune cose, piccole ma fondamentali, come lo spazio occupato da ante e cassetti aperti o lo spazio disponibile per camminare.

Effetto soffocante? No, grazie!

Da evitare è l’effetto di ambienti con troppi mobili che potrebbero dare una sensazione di claustrofobia. Anche posizionare i mobili tutti nella stessa parete, lasciando il resto dell’ambiente più spoglio, può creare un effetto strano o fastidioso; non bisogna neanche cadere nell’errore di riempire spazi vuoti con arredi non strettamente utili, soprattutto se il salotto è piccolo, come quello dei monolocali. Per posizionare i mobili in soggiorno vi consigliamo di sfruttate gli equilibri e proporzioni della stanza, e dei mobili stessi, basandovi sul gioco delle forme. Come? Alternando arredi di dimensioni diverse! Ad esempio, se scegliete una parte attrezzata lineare, optate per un divano dalle forme morbide: la stessa soluzione intelligente del Pacchetto Smart Living firmato Chateau d’Ax! Un'altra alternativa per avere il giusto equilibrio tra spazio e mobili è quella di una combinazione di questo tipo: un grande mobile con due più piccoli, oppure contrastare una lampada a terra alta con una in sospensione. Colori e pattern contribuiscono al gioco del bilanciamento: scegliete colori chiari per soluzioni lineari, giocate sulla modularità; ad esempio, in una parete attrezzate colorate solo alcune ante, lasciando le altre sui toni chiari o legno naturale.

Illuminazione, sempre naturale!

L’errore da evitare è quello di impedire alla luce naturale di entrare in casa: mobili e arredi posti davanti alle finestre o in prossimità delle porte limitano l’ingresso della luce. Qualora non fosse possibile sfruttare appieno la luce naturale, orientatevi per la scelta di una corretta illuminazione artificiale. Le lampade aiutano a illuminare le zone più in ombra e donano un tocco di design ed eleganza alla stanza. Potreste scegliere ad esempio una lampada a sospensione che può arricchire una stanza simmetrica oppure una piantana per creare un angolo studio illuminato.

Adesso che avete tutti gli elementi per capire come posizionare i vostri mobili vi invitiamo nei nostri punti vendita dove troverete a vostra disposizione i nostri esperti!

Leggi anche

Chateau d'Ax logo
Chateau d'Ax logo

Chateau d'Ax logo
Storia

Made in Milano,
designed for the world

ChateauMag è un’idea di Chateau d’Ax, storica azienda nata nel cuore della Brianza nel 1948. La grande passione per il lavoro, l’artigianalità del mestiere, la sensibilità per la qualità e la cura nel servizio sono i valori che abbiamo sempre coltivato negli oltre 70 anni della nostra storia. Valori che diventano cultura, che ci rendono un’eccellenza italiana e che ci stimolano a creare prodotti sorprendenti, diffusi in oltre 80 Paesi nel mondo.

Iscriviti