Lorem

Vitamina D

Negli ultimi anni un numero sempre crescente di studi scientifici ha rilevato l’importanza della vitamina D per vari aspetti della nostra salute, molto importante soprattutto in inverno.

Spesso chiamata “vitamina del sole”, la vitamina D comprende un gruppo di veri e propri ormoni che viene sintetizzata da parte della pelle quando questa viene a contatto con i raggi solari e solo in minima parte con la dieta. In autunno e inverno, è difficile ottenere abbastanza vitamina D in modo naturale, attraverso i raggi del sole.

La vitamina D è sintetizzata dall'organismo grazie alla luce solare, ed è essenziale per stimolare la produzione di endorfine, serotonina e dopamina, i neurotrasmettitori che modulano il tono dell'umore, contrastando i fenomeni depressivi. Bassi livelli di vitamina D sono infatti strettamente correlati alla depressione, e spesso innescano gli attacchi di fame compulsiva tipica della depressione reattiva.

La vitamina D, inoltre, migliora la funzionalità dell’insulina, l'ormone necessario a metabolizzare gli zuccheri, ed è quindi utile per combattere il diabete di tipo II. In più, favorisce la produzione di leptina, un ormone coinvolto nella regolazione del metabolismo lipidico e del consumo energetico, che attenua lo stimolo della fame e diminuisce la concentrazione di citochine, responsabili dell’aumento degli adipociti, con effetto dimagrante.

Assumere vitamina D aumenta la sintesi del testosterone negli uomini, aumentando la tonicità muscolare e la forza fisica. La vitamina D fa bene anche al cervello, prevenendo il rischio di malattie neurodegenerative come Alzheimer o Parkinson e migliorando le funzioni cognitive, in particolare la memoria e la fluenza verbale, e sembra diminuire il rischio di depressione negli anziani. Inoltre, stimola il sistema immunitario, riduce le infiammazioni e previene le infezioni.

La vitamina D può essere assunta attraverso l’alimentazione ma soprattutto con l’esposizione al sole. Capire che siamo in carenza di vitamina D non è semplice, non ci sono sintomi particolari correlati. È possibile vederlo dalle analisi del sangue.

L’ideale sarebbe esporsi al sole, da aprile a ottobre, almeno un’ora tutti i giorni, per fare un pieno di vitamina D! Non serve stare ore e ore al sole, basta un’ora con costanza ogni giorno.

Per chi non riesce ad esporsi al sole in maniera costante, certamente è consigliato un integratore di vitamina D che compensi eventuali carenze.

Oltre agli integratori, sono numerosi i cibi che possono essere inseriti nella nostra dieta per sopperire alla mancanza del sole. La vitamina D è infatti fornita da alimenti di origine animale. La fonte naturale che ne è più ricca è il pesce, come il salmone, lo sgombro, il tonno, le sardine e l’olio di fegato di merluzzo. Anche i latticini, il tuorlo d'uovo e il formaggio contengono piccole quantità di vitamina D.

Anche negli ambienti domestici la luce è importante, soprattutto nel cuore della nostra casa: il living.

Da Chateau d’Ax puoi scoprire soluzioni “vitaminiche” tra le proposte di pareti attrezzate.

Leggi anche

Chateau d'Ax logo
Chateau d'Ax logo

Chateau d'Ax logo
Storia

Made in Milano,
designed for the world

ChateauMag è un’idea di Chateau d’Ax, storica azienda nata nel cuore della Brianza nel 1948. La grande passione per il lavoro, l’artigianalità del mestiere, la sensibilità per la qualità e la cura nel servizio sono i valori che abbiamo sempre coltivato negli oltre 70 anni della nostra storia. Valori che diventano cultura, che ci rendono un’eccellenza italiana e che ci stimolano a creare prodotti sorprendenti, diffusi in oltre 80 Paesi nel mondo.

Iscriviti